TH DNCR

1+1+1/2022

un progetto di Elena Quarestani
a cura di Federica Sala

maggio-luglio 2022

TH DNCR

1+1+1/2022

un progetto di Elena Quarestani
a cura di Federica Sala

maggio-luglio 2022

ORARI DI APERTURA
Dal 1 Giugno al 16 Luglio
Dal mercoledì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00
Sabato su appuntamento

per prenotare: info@assab-one.org o 02 2828546

INAUGURAZIONE
martedì 31 Maggio dalle 18:00 alle 22:00 con una performance a cura di Elio Marchesini con l’ensemble Pozzi Sonori e con la partecipazione di Cino Zucchi

APERTURE STRAORDINARIE
Da lunedì 6 giugno a domenica 12 giugno dalle 10:00 alle 19:00 in occasione del Salone del Mobile
Giovedì 30 giugno dalle 18:00 alle 20:00 performance di Zilla Leutenegger con Simon Specker e Mario Scarton alias Chico Cream

ingresso con tessera associativa 2022 (€10)

th dncr è il titolo della mia installazione e della performance.
L’installazione riguarda una figura disegnata a mano che danza e indossa un completo nero: th dncr appare e scompare fra le pareti delle sei cabine in legno di Inge Vinck e Jan de Vylder e, se a volte si tratta di una video proiezione, altre invece si tratta di un monotipo su uno specchio. Può capitare che i visitatori, muovendosi attraverso lo spazio, si riflettano negli specchi o che la loro ombra, muovendosi tra le pareti e il proiettore, venga inclusa nella proiezione: si ritroveranno così a danzare e a interagire con th dncr. E poi c’è la performance. Aspetto il momento in cui la vera figura danzante intercetterà la luce della proiezione ed entrerà in dialogo con il lavoro; luce e ombra, proiezione e fisicità. I musicisti Simon Specker e Mario Scarton, ovvero i Chico Cream, improvviseranno dei suoni con il basso e un pianoforte dentro le cabine in legno di Vylder e Vinck. Indosseremo tutti un completo nero – lo stesso che indossa la figura disegnata della video proiezione e degli specchi.
Per una notte, ballare è superare lo spazio fisico con facilità e liberarsi dalle attribuzioni binarie mentre si balla. (Z.L)

Con il sostegno di:

 

 

Courtesy per le tre stampe monotipo:

Galerie Peter Kilchmann

Biografia

Zilla Leutenegger (*1968) vive e lavora in Svizzera. Il fulcro del suo repertorio artistico è sempre stato il dialogo tra la persona e lo spazio e tra lo spazio e la luce.
Conosciuta soprattutto per il suo stile fatto di tratti audaci e forti accenti di colore, i suoi disegni emergono dal piano orizzontale e si fondono con sculture e video proiezioni in installazioni a tre dimensioni. Disegnare attiva una modalità di creazione spontanea, per questi i lavori su carta o le video installazioni di Zilla appaiono improvvisati e senza pretese. Solo quando si esaminano attentamente si inizia a percepire la costruzione tecnica dietro ad ogni pezzo. Di solito Zilla lavora simultaneamente con diversi mezzi espressivi, quindi i suoi disegni e le sue installazioni video si possono spesso leggere come singole scene o capitoli di una storia più grande. Di recente ha incluso nel suo repertorio la tecnica del monotipo
I lavori di Zilla sono stati esposti in tutto il mondo fin dal 1996, diventando parte della collezione permanente di numerosi istituti d’arte in Svizzera, in Europa e negli USA.

  • Zilla Leutenegger, th dncr, 2022. Courtesy the artist and Galerie Peter Kilchmann, Zurich. © Sebastian Schaub
  • Zilla Leutenegger, th dncr, 2022. Courtesy the artist and Galerie Peter Kilchmann, Zurich. © Sebastian Schaub
  • Zilla Leutenegger, th dncr, 2022. Courtesy the artist and Galerie Peter Kilchmann, Zurich. © Sebastian Schaub

Ti potrebbe anche interessare

1+1+1/2021

architecten jan de vylder inge vinck/inge vinck jan de vylder architecten + Claudia Losi + Caretto/Spagna

un progetto di Elena Quarestani
a cura di Federica Sala

settembre-ottobre 2021

1+1+1/2020

Loris Cecchini + Michele De Lucchi con AMDL CIRCLE + Pentagram & Friends

un progetto di Elena Quarestani
a cura di Federica Sala

settembre-ottobre

1+1+1/2019

Andrea Branzi + Chiaki Maki + Andrea Mastrovito

un progetto di Elena Quarestani con Marco Sammicheli

aprile-maggio