Edizione straordinaria le case d’arte 1985-2005

Elena Quarestani invita Pasquale Leccese

febbraio-marzo 2004

Edizione straordinaria le case d’arte 1985-2005

Elena Quarestani invita Pasquale Leccese

febbraio-marzo 2004

Vito Acconci, Alighiero Boetti, Chiara Camoni, Vincenzo Castella, Andrew Castrucci, Larry Clark, Marta Dell’Angelo, Mario Dellavedova, Marlene Dumas, Filippo Falaguasta, Peter Fischli & David Weiss, Liam Gillik, Robert Gober, Jenny Holzer, Naoto Kawahara, Louise Lawler, Salvatore Licitra, Hellen van Meene, Mario Merz, Caro Niederer, Pino Pascali, Gabriele Picco, Richard Prince, Sara Rossi, Mika Rottenberg, Salvo, Andreas Schulze, Cindy Sherman, Wolfgang Tillmans, Rosemarie Trockel

Assab One ospita la galleria milanese Le Case d’Arte, in occasione dei suoi vent’anni. Pasquale Leccese mostra le tracce più intime della sua attività e del suo percorso insieme agli artisti con cui ha lavorato e che hanno esposto nella sua galleria.

Comunicato stampa

In occasione dei vent’anni della galleria milanese Le Case d’Arte, Pasquale Leccese mostra le tracce più intime della sua attività e del suo percorso insieme agli artisti con cui ha lavorato e che hanno  esposto nella sua galleria.
In mostra, dalla collezione personale di Pasquale Leccese, testimonianze e lavori di Vito Acconci, Alighiero Boetti, Chiara Camoni, Vincenzo Castella, Andrew Castrucci, Larry Clark, Marta Dell’Angelo, Mario Dellavedova, Marlene Dumas, Filippo Falaguasta, Peter Fischli & David Weiss, Liam Gillik, Robert Gober, Naoto Kawahara, Louise Lawler, Salvatore Licitra, Hellen van Meene, Mario Merz, Caro Niederer, Gabriele Picco, Richard Prince, Sara Rossi, Mika Rottenberg, Salvo, Andreas Schulze, Cindy Sherman, Wolfgang Tillmans, Rosemarie Trockel.

Le Case d’Arte, diretta da Pasquale Leccese, apre nel 1986 a Milano con le personali di Peter Fischli & David Weiss, Richard Prince, Andreas Schulze, Victor Burgin, Sol Lewitt.

La galleria si occupa principalmente delle ultime tendenze dell’arte europea e americana, con un’attenzione particolare alla fotografia. Nel 1993, con l’apertura del nuovo spazio di via Gorani, la galleria diventa una Project Room dove gli artisti sono chiamati a lavorare in una dimensione più raccolta. Il primo lavoro presentato nel nuovo spazio è stato quello dell’artista americano Robert Gober.

Tra le mostre più significative si ricordano: New York 80’s (febbraio 2004); OH, Jenny Holzer (luglio 2001); Watercolors, Chris Ofili (maggio 1999); Tracey Moffat (febbraio 1999); Film still Still life (dicembre 1997); The world of Peter Greenaway (aprile 1996); Zoe Leonard (febbraio 1995); Cindy Sherman (novembre 1991); Mondi possibili, a cura di Mariuccia Casadio, John Armleder – Barbara Bloom – Tony Cragg – Peter Fischli & David Weiss – Bertrand Lavier – Louise Lawler – Allan McCollum – Reinhard Mucha – Rosemarie Trockel – Jean-Luc Vilmouth – Bill Woodrow (febbraio 1989); Wall drawings, Sol Lewitt (ottobre 1988); Jenny Holzer – Barbara Kruger – Richard Prince – Cindy Sherman (ottobre 1987); Daniel Buren – Enrico Castellani – Pino Pascali (marzo 1987).

  • Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
    Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
  • Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
    Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
  • Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
    Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
  • Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
    Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
  • Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola
    Edizione Straordinaria. Le case d’arte 1985-2005. Foto Massimo Dalla Pola