assabone

Homepage » Fuori Sede » Lost at Sea
 
 
Fuori Sede
 
Monumento ai Caduti, via Padova ang. via Don Orione, Milano

Enzo Umbaca
Lost at Sea
dal 3 al 10 maggio 2009
 
cerimonia d’apertura domenica 3 maggio ore 11:30  

Da domenica 3 a domenica 10 maggio, l’artista Enzo Umbaca, con il progetto Lost at Sea ridarà vita al Monumento ai Caduti del Mare sito in via Padova all’angolo con via Don Orione. Lost at Sea è una performance realizzata con la collaborazione dei bambini della cooperativa sociale Tempo per l’infanzia, i musicisti dell’Orchestra di via Padova e la sezione ANPI di Crescenzago, che si ripeterà tutte le mattine per una settimana.

“Il modo migliore di nascondere qualcosa è metterla in piena vista” (E.A.Poe).
Il Monumento ai Caduti in via Padova risponde a questa suggestione: luogo di continuo via vai, ma invisibile ai più, soggetto alla dimenticanza e alla distrazione di un pur continuo passaggio. Paradosso del fatto di essere un luogo dedicato alla memoria, ma a sua volta dimenticato, è stato individuato dall’artista Enzo Umbaca come soggetto-ospite del suo lavoro site specific Lost at Sea, il cui titolo suggerisce anche un riferimento alle vicende di tragica attualità di molti migranti che cercano di raggiungere un luogo migliore.

L’artista ha unito le bandiere delle comunità straniere più numerose che risiedono in via Padova e dintorni in un unico vessillo e ha lavorato con i bambini della cooperativa sociale Tempo per l’Infanzia per realizzare un’altra bandiera con i loro disegni che, partendo dagli spunti raccolti nel loro quartiere, rappresentano la realtà ideale in cui vorrebbero crescere. Le due bandiere verranno issate la mattina del 3 maggio sui pennoni situati accanto al monumento, con una cerimonia di alzabandiera accompagnata dalla tromba dell’Orchestra di via Padova, Raffaele Kolher.

Enzo Umbaca sviluppa un intervento coerente alla propria poetica ed alle proprie modalità operative, che intende richiamare l’attenzione sulle peculiarità del territorio: via Padova coi suoi problemi d’integrazione ma anche con la sua ricchezza multiculturale e le sue potenzialità sommerse; un territorio fertile sia per possibili lungimiranti riqualificazioni urbanistiche, sia per qualsiasi sperimentazione che riguardi la società civile e le sue possibilità di aggregazione, condivisione e convivenza.

La realizzazione di Lost at Sea ha mobilitato molteplici realtà locali e di quartiere e diverse istituzioni milanesi che sono state invitate a posare lo sguardo su una realtà  cittadina di cui di solito si occupano solo per fatti di cronaca nera.

---

Questo progetto è prodotto da ASSAB ONE, nell’ambito di NOI SIAMO QUI, inContemporanea ‘09 - Numero TRE. InContemporanea - La rete dell’arte è un progetto promosso dalla Provincia di Milano, Assessorato alla Cultura, Culture e Integrazione, per la valorizzazione dell’arte contemporanea intesa quale risorsa per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio, la cui tappa conclusiva si svolgerà presso la Triennale di Milano in viale Alemagna 6, nei giorni 8-9-10 maggio 2009.

Si ringraziano l’Assessorato all’Arredo, Decoro Urbano e Verde del Comune di Milano e i numerosi uffici tecnici che hanno permesso la realizzazione dell’iniziativa.

Guarda il video della performance
 
 
 
Lost at Sea