assabone

Homepage » Fuori Sede
 
 
Fuori Sede
 
Casino di Sarmenta (Lecce)

Pino Guidolotti
Luna Crescente

6 settembre 2014
Pino Guidolotti, al culmine della sua carriera di fotografo (di moda, di ritratti, di architettura) ha scelto, forse ispirato dalla sua amicizia con Ernest H. Gombrich,  di privilegiare la riproduzione del patrimonio artistico, collaborando con celebri studiosi, archeologi e collezionisti. Da due anni vive in un piccolo centro a sud di Lecce dove fa molte passeggiate nella natura e dove ha abbastanza tempo per fermarsi,  guardare, raccogliere quello che gli piace, che cattura la sua attenzione, mette in moto i suoi pensieri. A casa, nel suo studio, nel suo giardino, il raccolto cambia stato, assume forme diverse, rimane riconoscibile, ma diventa poesia.
Il 6 settembre, in una notte di luna crescente, sarà possibile entrare in contatto con alcune delle sue creazioni recenti e non. »»
 
 
 
Libreria THE STANDARD
Via Conca del Naviglio 10, Milano

Flavio de Marco
Stella

30 Settembre 2013
Stella è la guida, illustrata  dall’autore, dell’isola omonima da poco inaugurata nelle acque dell’Egeo meridionale, verso cui si stanno dirigendo milioni di turisti da tutto il mondo. Ma Stella è anche un viaggio nella storia dell’arte e una riflessione sul paesaggio nell’era del turismo di massa e degli schermi digitali. »»
 
 
 
IED Istituto Europeo di Design - Milano

Design Your Future Sharing Life - CO-HOUSING

6 giugno 2013
Presentazione delle tesi dei Corsi Triennali di Interior Design e Product Design, a.a. 2012-2013. Il progetto ha impegnato gli studenti nella progettazione di un sistema di co-housing all'interno della struttura architettonica di Assab One, tenendo conto della sua storia e delle attività esistenti. »»
 
 
 
Palazzo della Frumentaria
Via San Pietro Martire, 2
Reggio Emilia

Alessia Bernardini
Miracoli all'ordine del giorno

dal 7 maggio al 13 giugno 2010
Capita a volte di essere testimoni di minuscole frazioni di tempo, istanti magici in cui una fortunata combinazione di luce, prospettiva e corpi crea la condizione irripetibile in cui l’invisibile diventa visibile. Questi attimi velocissimi aggiungono stupore e meraviglia alla percezione del quotidiano.
Come scrive Wislawa Szymborska: “dovrei essere molto veloce a descrivere le nuvole – già dopo una frazione di secondo non sono più quelle, stanno diventando altre”. La selezione di fotografie che propongo vuole essere la prova dell’esistenza di questi momenti. (A. B.) »»
 
 
 
LAC contemporary art
via Prinetti 47, Milano

Marta Dell'Angelo
FACCIA A FACCIA - Liceo Artistico Statale Caravaggio gennaio 2010

dal 10 al 27 febbraio 2010
La terza tappa di un progetto iniziato dall'artista nel 2006 durante workshop con gli studenti dell’Università degli Studi di Milano. Il risultato finale era la realizzazione di un’installazione video. Gli studenti furono invitati a collaborare attivamente alla produzione del lavoro, a cercare un proprio sosia e a presentarsi con esso il giorno delle riprese. Le coppie vennero quindi invitate a fronteggiarsi e a giocare a “chi ride prima guardandosi negli occhi”: poste “faccia a faccia” venivano riprese fino al primo scoppio di risa. In questa occasione l'artista ha invitato a partecipare tutti gli studenti e il personale del Liceo Artistico Caravaggio, che sono stati chiamati a sperimentare direttamente la costruzione di un nuovo ritratto corale. »»
 
 
 
Triennale di Milano
viale Alemagna 6

Pierluigi Calignano, Alessandra Spranzi, Enzo Umbaca
Via Padova 2009

8-9-10 maggio 2009
Per quest'edizione di Incontemporanea la rete dell'arte, gli artisti invitati da ASSAB ONE a posare il loro sguardo sul quartiere di Cimiano/via Padova sono Pierluigi Calignano, Alessandra Spranzi ed Enzo Umbaca. Tre progetti d’artista che prendono vita dal territorio in cui l’associazione ha sede. Il territorio è quello assai controverso di via Padova, a Milano, un quartiere che si misura quotidianamente con problematiche legate all’immigrazione, all’integrazione e alla convivenza. Ma il quartiere si manifesta anche come uno straordinario serbatoio di risorse e di potenzialità inesplorate. »»
 
 
 
Monumento ai Caduti, via Padova ang. via Don Orione, Milano

Enzo Umbaca
Lost at Sea

dal 3 al 10 maggio 2009
L’artista Enzo Umbaca ha ridato vita al Monumento ai Caduti del Mare sito in via Padova, con una performance realizzata con la collaborazione dei bambini della cooperativa sociale Tempo per l’infanzia, i musicisti dell’Orchestra di via Padova e la sezione ANPI di Crescenzago, che si è ripetuta tutte le mattine per una settimana. Il Monumento, paradosso del fatto di essere un luogo dedicato alla memoria, ma a sua volta dimenticato, è stato individuato dall’artista come soggetto-ospite del suo lavoro, il cui titolo suggerisce anche un riferimento alle vicende di tragica attualità di molti migranti che cercano di raggiungere un luogo migliore. L’artista ha unito le bandiere delle comunità straniere più numerose che risiedono in via Padova e dintorni in un unico vessillo e ha lavorato con i bambini per realizzare un’altra bandiera con i loro disegni che rappresentano la realtà ideale in cui vorrebbero crescere. »»
 
 
 
Palazzo Lomellino di Strada Nuova
Genova

Petulia Mattioli
Liquid Light

dal 27 giugno al 13 luglio 2008
Il concerto di Eraldo Bernocchi e Nils Petter Molvaer interagisce con la videoinstallazione Liquid Light di Petulia Mattioli, come la definisce l’artista, “un approccio poetico all'esplorazione della realtà, una realtà che si confronta con le immagini del subcosciente, in cui la conoscenza e' intrecciata con la memoria e le emozioni. Una fusione di immagini e suoni, un fluire percettivo per incontrare se stessi tra l'ombra, la luce, il buio”. »»
 
 
 
Triennale di Milano
viale Alemagna 6

Marcello Maloberti
Via Padova 138

23-24-25 maggio 2008
VIA PADOVA 138 è il punto di partenza per una traversata urbana lungo la quale l’artista raccoglie una collezione di ritratti video: una cinquantina di interviste, micro storie e narrazioni generate dall’incontro con persone che abitano o percorrono la animata via che da Piazzale Loreto conduce fuori città. Un melone giallo, astrazione dell’esotismo reale e presunto che caratterizza la zona, è un testimone che passa di mano in mano e diventa veicolo di voci e volti. Un passaparola che scandisce il racconto delle diversità, delle trasformazioni, della storia e del presente di questo territorio e di chi lo abita. VIA PADOVA 138 è un video e anche una performance in cui l’artista, con la sua poetica, attiva un dialogo e traccia un percorso che trasforma una linea sulla mappa della città in un coro di voci e di esperienze. »»
 
 
 
Cuesta de Moyano
Madrid

Peter Wuethrich
Los Angeles de Madrid

23 aprile 2008
Assab One presenta a Madrid alla Cuesta de Moyano, Los Angeles de Madrid, un video di Peter Wüthrich, a cura di Elena Quarestani, prodotto in occasione de La Noche de Los Libros 2008, con l'appoggio e il contributo della Consejería de Cultura y Turismo de la Comunidad de Madrid. »»
 
 
 
Triennale di Milano
viale Alemagna 6

Buzzbox

11-12-13 maggio 2007
Nell’ambito di Numero Uno, che rientra nel progetto inContemporanea la rete dell'arte, alla Triennale di Milano Assab One presenta un progetto di Nathalie Du Pasquier e Steve Piccolo, a cura di Elena Quarestani. Una cabina per comunicare, una piccola casa in legno - contemporaneamente archetipo e prototipo - che ospita una modalità di comunicazione collettiva, simultaneamente primordiale e futuribile. Un luogo di sosta lungo i sentieri calcati dai pellegrini della città che accoglie i visitatori, raccoglie e ridistribuisce indicazioni che rendono il viaggio più facile e piacevole: suggerimenti sui luoghi da evitare e da non perdere, consigli e strategie di sopravvivenza urbana. »»
 
 
 
Fiera Milano
MiArt 2005

Dafne Boggeri
dispositif.02

dal 4 all'8 maggio 2005
Invitata dalla Provincia di Milano, Assessorato alla Cultura, Culture e Integrazione, a presentare il lavoro di un artista nell’ambito della Fiera, Assab One ospita Dafne Boggeri, a cui, in seguito alla sua partecipazione ad Assab One 2004, era stata assegnata la borsa di studio promossa dalla Dena Foundation for Contemporary Art, in collaborazione con il Centre culturel français de Milan e il Comune di Milano, Settore Sport e Giovani. »»